Sei in: Home

COMUNICATO STAMPA - DISPOSIZIONI FIR DOPO IL DPCM DEL 18 OTTOBRE 2020

La Federazione Italiana Rugby, in ottemperanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 18 ottobre 2020, informa che: tutta l’attività seniores a carattere nazionale e regionale potrà proseguire regolarmente sull’intero territorioSono pertanto consentiti gli allenamenti e la regolare disputa di competizioni per le società partecipanti all’attività nazionale - Peroni TOP10, Coppa Italia, Serie A maschile, Serie A femminile, Serie B, Serie C Girone 1 - nonchè la regolare prosecuzione degli allenamenti e delle competizioni regionali seniores, vale a dire la Serie C Girone 2 e la Coppa Italia femminile.
 
Inoltre, sono consentiti gli allenamenti e la regolare disputa di incontri, sulla base dei calendari definiti dai Comitati regionali competenti, dell’attività Under 18 Elite maschile, U18 regionale maschile e femminile e Under 16. Relativamente all’attività U14 maschile e femminile sono in corso contatti con i competenti organi di Governo: sino a ulteriori comunicazioni, l’attività potrà continuare limitatamente agli allenamenti individuali. Può, allo stato delle cose, proseguire esclusivamente in forma individuale l’attività U12, Minirugby e attività amatoriali Old, Touch e Tag-Rugby.
 
"Responsabilità e rispetto delle norme governative devono continuare a guidarci in questo delicatissimo momento che il rugby, come tutti gli altri sport, si trova ad attraversare. Sarebbe un errore considerare vani i  sacrifici e gli investimenti che i nostri club hanno compiuto in questi mesi per mantenere attivo il proprio tessuto sociale. La FIR continuerà a sostenere attivamente il movimento e quanto abbiamo appreso durante il lockdown ci aiuterà a superare una nuova fase critica. I settori giovanili rappresentano il futuro dello sport ed hanno un forte valore culturale, sanitario e formativo che il paese non può e non deve trascurare", ha dichiarato il presidente della FIR, Alfredo Gavazzi.

Newsletter ottobre 2020 - agevolazioni e incentivi a favore dello Sport

La Newsletter del mese di ottobre 2020 che raccoglie agevolazioni e incentivi a favore dello Sport. In virtù della convenzione che FIR ha sottoscritto con "Per Formare" SRL impresa sociale, agenzia formativa e del lavoro, al fine di offrire ai club l’opportunità di venire a conoscenza di avvisi pubblici e linee di finanziamento per poter sviluppare i loro progetti e le loro attività.
Allegati:
Scarica questo file (Newsletter ottobre 2020.pdf)Newsletter ottobre 2020.pdf239 Kb

Consiglio regionale FIR Sicilia: protocollo e stagione 2020/2021

L'ultimo Consiglio regionale del Comitato Sicilia FIR si è tenuto ancora una volta in versione "smart working", ovvero sulla piattaforma digitale dedicata proprio alle riunioni federali.

Un appuntamento certamente importante per le tematiche trattate, dopo le direttive comunicate dalla Federazione in vista della ripartenza del rugby italiano. Hanno preso parte al Consiglio, oltre al presidente Orazio Arancio, i consiglieri al gran completo e lo staff regionale. In primis si è dibattuto sul Protocollo di sicurezza (test sierologici obbligatori per le società affiliate, contributi previsti dalle direttive federali) per la ripresa dell'attività agonistica, modificato e approvato da FIR nei giorni scorsi, sul quale sono stati anche chiariti alcuni aspetti di carattere organizzativo e logistico.

Ampio spazio durante il Consiglio è stato dedicato al probabile futuro restart dei campionati regionali, dettando le linee guida dal momento della ripartenza, ancora non stabilita ufficialmente. Infine, è stata resa nota la data della prossima Assemblea ordinaria delle società siciliane: appuntamento il 7 novembre prossimo, a Messina, sul nuovo terreno di gioco oggetto di ristrutturazione. Quest'ultimo rappresenta un motivo di spinta ulteriore e d'orgoglio per la futura ripartenza regolare del rugby.

Newsletter fine settembre - agevolazioni e incentivi a favore dello Sport

La Newsletter di fine settembre che raccoglie agevolazioni e incentivi a favore dello Sport. In virtù della convenzione che FIR ha sottoscritto con "Per Formare" SRL impresa sociale, agenzia formativa e del lavoro, al fine di offrire ai club l’opportunità di venire a conoscenza di avvisi pubblici e linee di finanziamento per poter sviluppare i loro progetti e le loro attività.

IL RUGBY ITALIANO PRONTO ALLA RIPARTENZA: PUBBLICATO IL NUOVO PROTOCOLLO

PUBBLICATO IL PROTOCOLLO PER L’ATTIVITA’ AGONISTICA NAZIONALE. DALLA FIR UN CONTRIBUTO ALLE SOCIETA’ AFFILIATE PER I TEST SIEROLOGICI.

La Federazione Italiana Rugby ha pubblicato oggi, a seguito dell’approvazione del Consiglio Federale, la versione aggiornata del protocollo per l’organizzazione degli allenamenti, integrato nella sua nuova versione con le linee guida ed i requisiti necessari per la ripresa in sicurezza dell’attività agonistica nazionale. Il protocollo è applicato indistintamente a tutti i tesserati quale misura di salvaguardia della salute dell’intera comunità rugbistica nazionale.

Predisposto dalla FIR, in coerenza con le vigenti disposizioni e con l’autorizzazione dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il protocollo è lo strumento fondamentale per la ripresa, ad ogni livello, della pratica agonistica del gioco del rugby in Italia, dopo che la pandemia da Sars-Cov2 aveva indotto il Consiglio Federale a dichiarare ufficialmente conclusa, il 26 marzo scorso, ogni competizione di carattere nazionale.

Il protocollo, che sostituisce le versioni precedentemente pubblicate, mantenendo immutate le disposizioni per la ripresa degli allenamenti in sicurezza, richiede l’effettuazione di test sierologici rapidi per atleti, tecnici e staff societari di ogni età e categoria, prima della ripresa di gare, competizioni, allenamenti congiunti con altre società e amichevoli.

La FIR, inoltre, riconoscerà un contributo forfettario per l’effettuazione di tali test sierologici a tutte le società affiliate, in base all'attività svolta dai singoli club.

SOSTEGNO AL PROGETTO "FAIR PLAY RWANDA"

Aiutare i ragazzi meno fortunati del continente africano, incentivando al tempo stesso la pratica del gioco del rugby: si può sintetizzare così la lodevole iniziativa sposata dal Comitato regionale Sicilia FIR, insieme alla società CUS Catania, legata al progetto “Fair Play Rwanda”.

Sostegno totale, dunque, sia da parte di FIR Sicilia che del CUS: grazie a questa iniziativa, difatti, i ragazzi del centro salesiano “Don Bosco” di Gatenga a Kingali riceveranno presto i kit da gioco e numerosi palloni. Sarà Francesco Rechichi, volontario e responsabile del progetto che coinvolge più di 400 ragazzi dagli 8 ai 16 anni, a consegnare il materiale sportivo messo a disposizione.

“Sono particolarmente felice di poter sostenere e aiutare i ragazzi del Rwanda – ha sottolineato Orazio Arancio, presidente del Comitato regionale Sicilia FIR – attraverso la pratica del nostro sport. Ringrazio innanzitutto il responsabile del progetto Francesco Rechichi, che si dà da fare tantissimo per questa iniziativa di grande impegno sociale, ma ci tengo a ringraziare anche il CUS Catania del presidente Luigi Mazzone che non ha battuto ciglio e ha aderito immediatamente alla mia richiesta di sostegno. Grazie anche all’intero Consiglio regionale siciliano che ha risposto presente all’unanimità, affinché tale iniziativa potesse realizzarsi sin da subito. 70 mute da gioco e 20 palloni saranno presto a disposizione dei ragazzi di Kingali.”

Leggi tutto...

Pagina 1 di 167

Calendario

<< Ottobre 2020 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Contatti