Sei in: Il Comitato Sono siciliani i campioni del Sud

Sono siciliani i campioni del Sud

E-mail Stampa PDF

Netta e senza appello la vittoria della Logaritmo Messina nella finale di ritorno della Coppa del Sud, categoria Under 16, che ha incoronato i giovani peloritani grazie ad un perentorio 39 a 5 sui pari età del Salento XV Trepuzzi.

La partita di andata in terra pugliese aveva lasciato il risultato aperto – la vittoria della Logaritmo era stata per 8 a 5 – ma sul terreno casalingo dello Sperone è stata festa grande. Complimenti sia alla Logaritmo che al Salento Trepuzzi vanno dal Comitato Regionale Siciliano Fir, che si felicita per per aver fatto sì che ancora una volta questo ambìto titolo resti in Sicilia. Congratulazioni a tutti i ragazzi della squadra, al Presidente Pietro Todaro, ai dirigenti, agli allenatori e a tutto lo staff: questo titolo è il giusto premio al duro lavoro svolto dalla Logaritmo in questi anni. Ancor più, a coronamento dei festeggiamenti per gli 80 anni del rugby a Messina, che si avvia sempre più ad un importante rilancio.

E se, nella Under 18 élite, quella per il Cus Catania è una finale per il tricolore sfuggita per un soffio, per il movimento rugbystico siciliano è comunque la conferma che, con la collaborazione, si può raggiungere l'alto livello: per il secondo anno consecutivo i rossazzurri hanno ottimamente rappresentato ed onorato il rugby siciliano portandolo davvero vicino al titolo nazionale. I migliori complimenti quindi all'allenatore, Salvo Pezzano, agli atleti e a tutti quanti hanno consentito e consentono la partecipazione e la crescita di questi ragazzi.

Giochi ancora aperti per l'Amatori Catania Under 18 di raggiungere la fase élite nella prossima stagione: la sconfitta in terra campana per 26 a 10, complice il computo mete fermatosi sul due pari, promette una emozionante semifinale di ritorno sul terreno casalingo del “Paolone” di Catania. E sono tornate dalla “spedizione” di Parma le “Ladies” della società biancorossa, che hanno ben rappresentato il rugby femminile siciliano nella Coppa Italia Seven. Il sedicesimo posto (su ventitré squadre) dell'Amatori Catania, alla prima partecipazione alla competizione, fa ben sperare per il futuro del rugby “in rosa” in Sicilia. Sempre in casa Amatori Catania, riuscita giornata di rugby “old” al “Paolone”: si è disputato il 23 maggio il 1° Memorial "Avv. Silvestro Stazzone". A scendere in campo sono stati Amatori Catania, Cus Catania e UAR (Unione Avvocati Rugbysti) Roma: tra i romani anche alcuni catanesi che lavorano a Roma e presenze ad invito. La vittoria finale è andata all'Amatori Catania, seguita dagli avvocati capitolini e dal Cus Catania. Al termine un ricordo di Silvestro Stazzone con la premiazione alle squadre partecipanti ed il rituale terzo tempo.

Ed è in partenza per le Azzorre la Selezione Siciliana Under 16, in procinto di prendere parte ai XIX Jeux des îles (Giochi delle isole), manifestazione sportiva internazionale giovanile a cadenza annuale fondata in Corsica nel 1997 ed organizzata dal COJI (Comité d'Organisation des Jeux des Iles). Dopo l'argento conquistato nel rugby nell'edizione siciliana del 2011, ecco una nuova chance per i giovani siciliani di battersi nel torneo di rugby seven (la variante olimpica dello sport della palla ovale) per conquistare l'oro nelle isole portoghesi dal domani fino al 31 maggio. Da notare come la rappresentativa siciliana di rugby seven, disciplina dimostrativa ai Giochi delle Isole e che esordirà a pieno titolo ai Giochi Olimpici del 2016, sarà una delle due sole compagini (insieme al volley femminile) a rappresentare la Sicilia ai Jeux di quest'anno: ciò a dimostrazione dell'importante impegno posto in essere dal Comitato Regionale Siciliano Fir.

Nelle isole atlantiche, si misureranno con i pari età di Elba, Corsica e Martinica i seguenti convocati: Domenico Aliseo, Valerio Aquilino, Giordano Arena, Damiano Di Prima, Christian Doddis, Davide Mamone, Francesco Mendosa, Gabriele Ragusa, Pietro Russo, Alessio Solano, Antony Virzi Cittarra e Salvatore Virzì. Allenatore è Giuseppe Costantino, mentre dirigenti al seguito saranno i responsabili del Centri di Formazione Under 16 della Sicilia: Salvo Pezzano e Gian Pietro Briguglio. A tutti va l'augurio di portare in Sicilia il titolo di Campioni delle Isole.

Arriva la notizia di una “reunion” societaria a Enna: le due società attive dal 2008 separatamente nelle attività juniores e seniores, dalla prossima stagione agiranno sotto le insegne delle Aquile Enna. Ed è nella direzione di una collaborazione fra società, al fine di superare le difficoltà, prevalentemente economiche, che va anche il primo incontro avvenuto fra le dirigenze dell'Amatori Catania e del Cus Catania: allo studio una formazione unica catanese per il prossimo campionato di Serie B, che possa ambire alla promozione. Il Presidente del Comitato Fir Sicilia si complimenta con tutte le società che stanno intraprendendo un cammino, quello della cooperazione, da anni auspicato dal Comitato: unire le forze per tornare competitivi, ed alzare quindi il livello del movimento siciliano. Possa, quello delle società ennesi e catanesi, essere un esempio anche per le altre realtà rugbystiche dell'isola.

E sempre il Presidente Arancio si complimenta con un giovane che già da tempo, e sempre più, ben rappresenta il rugby siciliano: giunge gradita la convocazione di Mirko Amenta nella Nazionale Emergenti.

Ed è stato un festoso e partecipato fine settimana per il rugby giovanile, con due tornei che hanno entusiasmato e divertito. Intitolato all’indimenticato Giovanni “Roccia” Cappello, rugbysta tragicamente scomparso durante il servizio di leva, il XII Trofeo Cappello – Torneo minirugby Ragusa Città Barocca, organizzato dall'Audax Ragusa e dedicato alle categorie Under 8, Under 10 ed Under 12, è da quest'anno inserito nel circuito dei tornei nazionali Fir. 

Molte le squadre che al campo di Via della Costituzione nel capoluogo ibleo, sono scese in campo: per la categoria Under 12 Audax Ragusa, Caltanissetta Rugby, Cus Catania e Marconi Palermo nel girone A, mentre nel girone B ecco Acireale Rugby, Briganti Librino, Fiamma Cibali, Vann'Antò Ragusa ed Elio Vittorini Donnalucata-Scicli. Sei le formazioni per la Under 10, anch'esse divise in due gironi: nel primo Audax Ragusa, Briganti Librino e Caltanissetta Rugby, mentre per il secondo Cus Catania, Fiamma Cibali e Padua Ragusa. Girone unico e quattro formazioni per la Under 8: ad Audax Ragusa, Cus Catania ed Iron Team Palermo si è aggiunta una speciale Rappresentativa Siciliana composta da giovanissimi atleti provenienti da società sportive di tutta l'isola. Complimenti a tutti per quella che è stata una colorata e divertente giornata di sport e divertimento, con un torneo che si consolida e cresce di anno in anno

.

E nel Val di Noto è nato un nuovo torneo: si è disputata la prima edizione del Trofeo “Giancarlo Patti”, organizzato dall’A.S.D. Rugby Siracusa 1983 in collaborazione con la Syrako Rugby Club, che ha visto la vittoria dell’Amatori Messina: l’Under 14 peloritana ha battuto, al termine di tre incontri, le Aquile del Tirreno ed i “padroni di casa” del Syrako Rugby, che si sono aggiudicati il terzo posto. Congratulazione a tutti gli organizzatori ed ai ragazzi scesi in campo per una riuscita giornata di rugby, con tanta voglia di stare insieme nell'insegna della palla ovale.

E a testimonianza di come il rugby sia solidarietà e sensibilizzazione, si è disputata a Caltanissetta la quinta edizione della “Corri con me”, maratona di solidarietà organizzata dall'AIPD (Associazione Italiana Persone Down) in collaborazione con la Nissa Rugby. Testimonial d'eccezione, il Presidente Fir Siciia Orazio Arancio, che ha sottolineato come simili eventi siano fondamentali per abbattere le barriere mentali di chi non è diversamente abile.

Files:
CRS_FIR_cs_260515
CRS_FIR_cs_260515
Data 2015-05-26 Dimensioni 153.37 KB Download 4

Calendario

<< Settembre 2017 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Contatti